20 / 02 / 2019
Menu Principale
News dall'AISU
AISU 4.0
Congressi
Twitter
Facebook Like Box

E' attiva la pagina per l'iscrizione AISU 2019

Link


POSTICIPO Scadenza Call for Paper - 10 febbraio 2019

Vai alla pagina


E' attiva la pagina per l'iscrizione AISU 2019

Link


POSTICIPO Scadenza Call for Paper - 10 febbraio 2019

Vai alla pagina


E' attiva la pagina per l'iscrizione AISU 2019

Link


POSTICIPO Scadenza Call for Paper - 10 febbraio 2019

Vai alla pagina


E' attiva la pagina per l'iscrizione AISU 2019

Link


POSTICIPO Scadenza Call for Paper - 10 febbraio 2019

Vai alla pagina


E' attiva la pagina per l'iscrizione AISU 2019

Link


POSTICIPO Scadenza Call for Paper - 10 febbraio 2019

Vai alla pagina


E' attiva la pagina per l'iscrizione AISU 2019

Link


POSTICIPO Scadenza Call for Paper - 10 febbraio 2019

Vai alla pagina


E' attiva la pagina per l'iscrizione AISU 2019

Link


POSTICIPO Scadenza Call for Paper - 10 febbraio 2019

Vai alla pagina


E' attiva la pagina per l'iscrizione AISU 2019

Link


POSTICIPO Scadenza Call for Paper - 10 febbraio 2019

Vai alla pagina


VI Edizione del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa

La scadenza per la presentazione dei materiali è prevista per il 20  dicembre 2018, ma bastano pochi click per iscriversi.

Una Commissione, nominata dal Ministero, composta da dirigenti dello  stesso Ministero e da figure di rilievo nel campo della cultura del  paesaggio, valuterà i progetti pervenuti in relazione agli effetti  prodotti dagli stessi nel territorio, secondo i quattro criteri  indicati nel Regolamento del Premio del Paesaggio del Consiglio  d'Europa (sviluppo sostenibile, esemplarità, partecipazione pubblica e  sensibilizzazione), esplicitati nel formulario di candidatura.

link AL SITO http://www.premiopaesaggio.beniculturali.it/

Tra le proposte esaminate sarà prescelto il progetto che verrà  presentato come candidatura italiana al Premio del Paesaggio del  Consiglio d'Europa.

La procedura attuata dal Ministero, finalizzata a garantire  l'individuazione di interventi di particolare eccellenza, ha permesso  già nelle precedenti edizioni l'attribuzione di prestigiosi  riconoscimenti e menzioni da parte della Giuria istituita dal  Consiglio d'Europa.

In sede di valutazione particolare attenzione verrà rivolta alle  proposte con attività volte al perseguimento di obiettivi virtuosi  quali, ad esempio:

1. riqualificazione e valorizzazione dei beni archeologici,  architettonici, storico artistici materiali e immateriali;

2. riqualificazione e valorizzazione degli usi e dei Paesaggi rurali  tradizionali;

3. riqualificazione delle aree urbane, periurbane e delle periferie  urbane degradate o abbandonate;

4. consumo 'zero' del suolo;

5. contrasto al rischio idrogeologico e/o sismico;

6. riduzione dei fattori di inquinamento ambientale;

7. integrazione culturale tra vecchi e nuovi residenti, anche di altri Paesi;

8. attuazione di forme di turismo sostenibile, secondo i principi del  Codice Mondiale di Etica del Turismo;

9. impiego di tecnologie innovative ai fini della ecosostenibilità;

10. attenzione verso i soggetti diversamente abili.

 Per qualsiasi informazione, potete contattare anche direttamente me  allo 06/6723 4565.

Quale architettura? Tendenze dell'architettura italiana del XXI secolo

ALL. 1Università Mediterranea
Aula Magna LUdovico Quaroni
4-5 dicembre 2018

In prossimità dello scadere del primo ventennio del XXI secolo, il ciclo di convegni prende in esame il complesso della produzione architettonica italiana dal 2000 a oggi, con la finalità di individuarne le

principali linee di tendenza. Esso si propone così di costituire l’occasione per una prima riflessione critica ad ampio raggio sugli esiti estetici e le valenze culturali dell’architettura italiana più recente, nonché sulla sua

specificità nel contesto internazionale, soprattutto in rapporto alla riqualificazione della città e del territorio. Superando ogni pregressa differenziazione tra centri e periferie, si tenderà da una parte a ribadire la

tradizionale peculiarità policentrica della cultura progettuale italiana, dall’altra a recuperare la centralità del ruolo della disciplina storico-critica nell’analizzarne e valutarne gli esiti artistici e culturali,

confrontandosi sui temi della sostenibilità ambientale, dell’innovazione tecnologica, della funzionalità di sistemi e modelli abitativi, del recupero del patrimonio edilizio storico, della riqualificazione urbanistica e

paesaggistica e, più in generale, della relazione del progetto con l’eredità del Novecento. Ogni convegno sarà articolato in due parti distinte: nella prima esponenti istituzionali, storici e critici

dell’architettura si confronteranno sulle tematiche in oggetto, nella seconda si esploreranno i vari ambiti geo-culturali del panorama nazionale, anche grazie al coinvolgimento dei responsabili scientifici del

censimento delle architetture italiane dal 1945 a oggi promosso dal MiBAC, di esponenti del mondo dell’università e della professione impegnati nelle varie declinazioni disciplinari del progetto di architettura.

In questo contesto la quarta sessione del primo convegno del ciclo, all’Università Mediterranea, curata da Gianfranco Neri, avrà carattere seminariale sul tema Università, Architettura, Società. L’insegnamento e

l’esercizio del progetto di architettura nella scuola e nella professione.

 

Scarica PDF

La Citta' Altra / The Other City

logo

 

 

 

 

Storia e immagine della diversità urbana: luoghi e paesaggi dei privilegi e del benessere, dell’isolamento, del disagio, della multiculturalità 

History and image of urban diversity: places and landscapes of privilege and well-being, of isolation, of poverty, and of multiculturalism

VIII Convegno Internazionale di Studi

Napoli, Basilica di San Giovanni Maggiore / Palazzo Gravina - 25/27 ottobre 2018

Programma / Programme LINK

Le citta' italiane come patrimonio culturale: il caso di Padova

Locandina 5 dicSi terrà alle ore 18:00 mercoledì 5 dicembre  2018 presso la Sala Anziani di Palazzo Moroni a Padova la Conferenza dal titolo "Le città italiane come patrimonio culturale: il caso di Padova"

 Saranno presenti:

 Sergio Giordani - sindaco di Padova

Rosa Tamborrino - Presidente AISU

 

Interventi di

Giuseppe Capocchin
Andrea Caracausi
Franco Mancuso
Elena Svalduz
Stefano Zaggia

Conclusioni

Andrea Micalizzi

Coordinamento

Davide Tramarin

 

Paesaggi feriti: azioni per un futuro consapevole

Locandina Praglia 2018Si terrà SABATO 26 MAGGIO 2018 presso ABBAZIA DI PRAGLIA - CENTRO CONVEGNI il COnvegno "Paesaggi feriti: azioni per un futuro consapevole"

Link Locandina 

Link Brochure

 

Select language

Calendar
Febbraio 2019
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 1 2 3
I Viaggi dell'AISU
Le città italiane come patrimonio culturale
Città e Storia
Food and The City